Solve et Coagula: Berlino ti disfa, Liquidrom ti rigenera

liquidrom-blauLiquidrom

Möckernstrasse 10

10963 Berlin

Quando ero piccolo mi piaceva passare le ore nella vasca da bagno, con le orecchie a mollo, ascoltando stupefatto tutti i rumori della casa che mi arrivavano dall’acqua: lo spadellare delle cucine, un cinguettare di telegiornale lontano, qualche aspirapolvere nervoso, mio fratello con i suoi giochi, mia madre e il suo “clavicembalo ben temperato”. Come potesse la mia vasca da bagno contenere tutti quei suoni era per me un mistero: certo mi sarebbe piaciuto aggiungere altri suoni, bei suoni, ma immergere il mangianastri nell’acqua mi sembrava una di quelle cose che fanno i bambini stupidi che poi muoiono (come correre con le forbici in mano, bere da una bottiglia con scritto “veleno”, giocare sui binari del treno, tuffarsi nel mare senza avere aspettato tre ore, insomma tutta la mitologia catastrofista degli anni ottanta). Non sapevo che diventando grande avrei visto cambiare tante cose: i mangianastri si sono estinti come i plesiosauri, mi sono tuffato nel mare molte volte subito dopo mangiato (e non sono morto), ho nuotato in una piscina e la sua acqua era tutta piena di musica, a Berlino (dove nel frattempo il Muro era caduto)

Qualcuno, che come me da bambino se ne è stato parecchio a mollo, parecchio a sognare, è riuscito a trasformare quel trastullo in una poesia per i sensi, la mente e il corpo: Liquidrom vi regalerà infatti l’emozione di galleggiare in una piscina calda, salata e benefica, dove il vostro orecchio sarà coccolato dalla musica che risuona solo sott’acqua. Potete infilarvi un galleggiante sotto il collo, uno sotto le gambe e restare così in amniotica sospensione. La musica avvolgente e i pattern di luce cangiante e riflessa taglieranno le corde alle navi dei vostri pensieri e potrete così abbandonarvi alla vostra profonda marea interiore.

L’evoluzione berlinese di una SPA non dimentica nessuno dei cinque sensi: il tatto, è ovvio, che verrà soddisfatto dalle acque termali e dai massaggi, l’olfatto solleticato dagli aromi della sauna finlandese, la vista godrà degli spazi eleganti in pietra e legno, ma soprattutto della bellissima cupola dove se non sono i raggi lunari a illuminare l’acqua ci pensano le luci colorate a sollevare un affresco iridescente di riflessi. L’orecchio – avete capito – sarà incantato dalla musica sommersa. E il gusto? Beh, siamo in Germania: dopo la sauna a 90° gradi la gente ordina una birra grande o una cioccolata con panna (ho sbagliato: una birra grande E una cioccolata con panna, che la SPA toglie energie). E quando ho visto il barman servire un prosecco riempiendo un bicchiere da cocktail fino all’orlo ho capito quale è lo scopo segreto di tutta questa seduzione dei sensi: sciogliervi.

Se ne andranno via le tensioni del corpo e così anche la vostra anima si sentirà meno in prigione.

Per godere dei piaceri di Liquidrom vi basta pochissimo: un costume da bagno e un paio di ciabatte. Ovviamente nella sauna e nel bagno turco non vi serviranno, non dimenticate che a Berlino non esistono certi pudori da spogliatoio (che è di fatti misto): un Texilfreier Bereich (come appunto la sauna del Liquidrom) si traduce con via il costume. Obbligatorio invece, per scopo igienico, l’asciugamano da stendere sotto di voi e che potrete noleggiare comodamente alla reception.

Ogni lunedì il Liquidrom si anima di musica classica, mentre il giovedì è il turno di quella elettronica (spesso con DJ set live). Venerdì sera tutta la SPA è illuminata a luce di candela, rendendola un posto adatto a chi cerca un rifugio romantico tra il cemento di Berlino (vi avverto, in serata il Liquidrom è comunque sempre pieno di coppiette e può essere difficile trovare un angolino dove non ci sono due che si stanno baciando …. anche se si devono fermare lì perchè seppur a Berlino il bagnino qui veglia sulla castità dei natanti!).

Insomma: se camminare per ore nei Musei dell’Isola vi ha sfiancato, se vibrate ancora dopo 18 ore di party e/o Berghain senza riuscire a “scendere”, se il vostro cervello ribolle perchè non avete ancora capito la differenza tra S-Bahn e U-Bahn, tra Welcome Card e City tour card, ora sapete dove trovare conforto.

Là dove Berlino ti disfa, Liquidrom ti rigenera.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *