Imbiss Kultur 9: Princess Cheesecake, “make every day a lovely day”

5Princess Cheesecake

Tucholsky Str. 37

10117 Berlin (Mitte)

Quando il mondo mostra il muso duro, uno dei modi migliori per ritrovare il buon umore è guardare su youtube Paula Deen che frigge fette di cheesecake, le copre di zucchero, cioccolato, panna montata. E se le mangia come non ci fosse un domani. Modo molto ipocalorico perché la cheesecake (fritta!) se la mangia solo lei. Se invece delle calorie vi importa poco o nulla e adorate la cheesecake, ma quella buona, certamente non deep fried, vi consiglio una pasticceria raffinata e preziosa – anche nel nome: Princess Cheesecake, nel cuore dello Scheuneviertel.

Siamo a due passi dalla Sinagoga, fermata Oranienburgerstrasse. Il locale è minuscolo e arredato in delicati toni pastello, si capisce subito che non è un posto per chiassose merende, ma per piacevoli tête – à – tête : tu, io e una fetta di cheesecake.

Come debuttanti al primo ballo in società le torte entrano in scena direttamente dalla cucina in cui è possibile (anzi doveroso) sbirciare attraverso una finestrella.

Delicate come le loro creazioni, le bionde pasticcere mescolano, rimestano, caramellano, intingono, colano, spruzzano, cospargono e candiscono, in una danza zuccherina che si svolge sotto i vostri occhi per spiegarvi (senza troppi fronzoli) qual è la filosofia della Principessa delle Cheesecake: manualità, attenzione per gli ingredienti (tutti di stagione, senza uso di conservanti e zucchero raffinato) ed eleganza nel decòr, Sono così zuccherose, così bianche e rosa, queste bionde pasticcere tedesche, che se una di loro cascasse nel ripieno non ci accorgeremmo affatto della differenza.

Dalla cucina le torte finiscono poi a pavoneggiarsi sulle alzatine dentro la grande vetrina trasparente, il palcoscenico della golosità.

E lì i vostri occhi avranno occasione di ammirarle, una ad una, soffermandosi sulle nuvole di panna o sui riccioli di cioccolato, sulle fettine di frutta caramellata o le corone di croccante. Ovviamente per i puristi è presente anche la versione semplice e originaria, la ur-torte: croccante base di biscotti burrosi, uno strato generoso di formaggio quark brunito in forno, ecco la käsekuchen come la sa fare Mutti (piace molto anche con i mandarini o nella versione ohne-boden, cioè senza base, per chi vuole affondare voluttuosamente nella morbidezza assoluta).

La pasticceria offre poi una selezione di raffinati infusi, buon caffè, e – per chi non ama troppo i dolci – una piccola selezione di quiche e torte salate, sempre genuine nei contenuti e invitanti nelle forme.

Aspettatevi un conto onesto (4 euro circa la fetta – grande – di cheesecake, il coperto, siamo in Germania, non c’è), un servizio accurato ma lento (nessuno vuole farvi fretta mentre gustate la vostra torta) e, siccome la Principessa comincia ad essere famosa in città, la possibilità di non trovare posto. Ma le torte si lasciano anche portare via a patto che – arrivati a casa – non le infiliate direttamente in friggitrice. Il Deep Frying non è pratica da Principesse!

 

One thought on “Imbiss Kultur 9: Princess Cheesecake, “make every day a lovely day”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *