Other Nature: il piacere di essere vegan

ON-in-store-1024x681Other Nature – Alternativer Sexladen –

Mehringdamm  79

10965 Berlin (Bergmannkiez)

Aperto dalle 12 alle 20 (lun e mar orario ridotto)

o su appuntamento privato

I problemi per chi sceglie di essere vegan in un mondo popolato da carnivori scorticatori non si fermano soltanto in cucina. Perchè se è vero che non si vive solo di insalata, allora succede che i problemi ti inseguono proprio in ogni stanza della casa. Perfino in camera da letto. Pensate – ad esempio -: se siete vegani e avete voglia di dare una frustatina al vostro/ alla vostra partner (giusto per variare un po’ la routine sotto le coperte) come fate a essere sicuri che a soffrire sarà solo lui/lei e non anche un povero animale che ha fornito suo malgrado la pelle per il vostro giochino erotico? Per fortuna a Berlino hanno aperto Other Nature, un sexy shop alternativo, femminista, queer-friendly e vegano!

L’idea è venuta a due ragazze, Sara – canadese – e Anne Bonnie – tedesca -, stanche di vedere l’erotismo femminile umiliato da un’industria del sesso in mano ai maschi (a un certo tipo di maschi) concentrata solo nel fare profitti senza rispetto per le donne, figuriamoci per la natura o gli animali! Pur vivendo dalla parte opposta dell’oceano si sono chieste tutte e due perchè i sexy-shop dovessero assomigliare sempre a dei localacci imbarazzanti, dove gente infagottata nei cappotti si aggira con fare losco e inquieto – manco fossero tutti serial-killer – o con l’aria di essere entrati per sbaglio e di stare frettolosamente cercando l’uscita (riempiendo il carrello nel frattempo). Immaginavano piuttosto un luogo accogliente e rilassante, talmente poco imbarazzante da poterci andare persino con la mamma.

Other Nature si presenta perciò come un salotto dove senza farne troppo mistero si parla di sesso, ma in modo rispettoso, giocoso, educato ed educativo. Offre prodotti eco-friendly e vegani selezionatissimi, libri, foto, video e addirittura workshops (bondage, flogging, auto-esplorazione tra le materie insegnate) e siccome non s’intende qui fare lucro sulle curiosità sessuali e i desideri erotici, in caso abbiate pochi soldini potete scrivere ad Anna e Sara che vi faranno addirittura un prezzo speciale. Vi offrono pure the e cupcakes (vegan!) mentre vi spiegano in cosa consiste il porno femminista o qual è il giocattolo che più si adatta alle vostre esigenze, sia anatomiche sia mentali.

Other Nature è un luogo aperto alle persone di tutti i generi e di tutti gli orientamenti sessuali, estroversi o timidi, nerds e pervs, ricchi o poveri, studenti o pensionati, singoli o “multipli”, santi o porcelli e tutto quello c’è nel mezzo dello spettro. La missione è creare una comunità dove l’essere umano possa esplorare la propria sessualità con agio. Agio, bella parola pacifica e rasserenante che oggi non si usa più, ma che indica la piacevolezza di procedere a proprio tempo e a proprio modo, senza farsi male mai. E questo, unito a una pugnace coscienza ecologista e un esplicito impegno femminista (o forse meglio dire anti-fobico), è l’essenza di Other Nature.

Senz’altro se non ci fosse Berlino intorno sarebbe stato molto più difficile portare avanti questo progetto. Figuratevi in italiano non esiste neanche la parola per definire un posto così e dobbiamo farcela prestare dall’estero.

Ma come farebbe bene almeno una volta nella vita varcare la porta di un “posto così” con la propria mamma. Con agio è ovvio, ognuno con i propri tempi e i propri modi, e si farebbe così piazza pulita non tanto dell’imbarazzo (ché l’imbarazzo è una emozione che va preservata perchè protegge le emozioni più delicate), ma della volgarità, quella sì.

Perché la volgarità non regge mai il confronto con la “Buona Educazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *