Ich bin ein Berliner – berliners sul palco. Keine Angst.

Ich bin ein berliner
Keine Angst

Was ist ein Berliner? “Il berlinese di solito viene da Poznan o da Breslavia, e non ha mai tempo”, diceva Kurt Tucholsky. Da allora e da sempre il berlinese non è berlinese, viene da fuori.

Ancora prima che Kennedy così definisse gli uomini liberi, “Ich bin ein Berliner” ha voluto dire mille cose in mille momenti diversi, il berlinese è stato il simulacro di centinaia di idee, movimenti ed identità.

Il vento che spazza le strade di Berlino è cangiante e composito, e l’arte della città lo cavalca. L’artista è berlinese perché vive a Berlino, la guarda e la plasma e si lascia plasmare. Bowie è berliner, come lo sono Nick Cave e Beuys, Nan Goldin e Wim Wenders. Essere berliner è uno stato di coscienza.

“Ich bin ein Berliner” è il nome del festival di musica berlinese che si svolge ogni più o meno tre mesi  nel cuore di Kreuzberg, all’SO36 – un posto che è berliner, che più berliner no si può.

I suoi organizzatori sono tre cavalieri delle avanguardie, Emanuelle 5, David Maars e Andreas Schwarz, e per organizzare le loro serate partono proprio dall’immagine di Berlino come calderone di influenze e connessioni, provenienze e identità. Assolutamente cross-genre, di ispirazione queer e all’interno del regno del protopunk berlinese, ogni serata di Ich bin ein Berliner unisce “Elektro, PostPunk, Minimal Wave, Cabaret Glam, Queer Rock ‘n’ Roll” per creare strade nuove, connessioni e dissonanze intelligenti.

Il 13 agosto ci sarà il nuovo capitolo: Ich bin ein Berliner – Keine Angst, con tre live che presenteranno in anteprima mondiale le novità degli artisti coinvolti.

Per questa edizione team berliner ha creato una sinestesia particolare, facendo incontrare il musicista Maurizio Vitale e Reinhard Kleist. Lui fa il fumettista (dolcissime le sue storie berlinesi su Zitty), e la musica è la sua ispirazione da sempre. Kleist gira il mondo e sperimenta da tempo il live painting come sinergia tra la musica e la sua arte – che si incontrano anche in due dei suoi fumetti, la già pubblicata biografia di Johnny Cash e quella, in lavorazione, di Nick Cave.

Vitale e Kleist si esibiranno insieme, Maurizio con la sua band Lolita Terrorist Sounds, che comparirà sul palco in una formazione completamente nuova e presenterà il nuovo album. A fianco di Maurizio ci saranno Roderick Miller al piano, Simon Goff al basso, Masaya Moussa KallamUllah alla batteria.

Lolita come sempre vuole sperimentare, e la performance, che presenta i pezzi che diventeranno il primo LP della band, sarà sicuramente stridente e un po’ blue(s), speriamo con quelle percussioni sehr laut che caratterizzano il gusto di Maurizio. Il quale, nel suo percorso da berliner, non ha avuto paura a farsi contaminare e continua a collezionare le collaborazioni importanti e i suoni nuovi che contraddistinguono la sua produzione.

Reinhard Kleist sarà sul palco a disegnare; per la durata della performance di Lolita Terrorist Sounds lui sarà accanto a loro con matite e pennelli, e le due improvvisazioni creeranno un nuovo suono e un nuovo segno, un mai udito e un mai visto. Entrambi, profondamente, berliner.

Alla performance di Lolita seguirà quelle di Candice Gordon, una irlandese di Berlino con una voce profonda da New Orleans, che ricorda la lentezza del Jazz degli anni Trenta, con una vena di inquietudine molto contemporanea, a sua volta molto berliner. E poi arriverà Mikey Woodbridge, anche lui carico di risonanze blues, ma dentro la giostra dell’elektro-queer, con la sua apparenza e la sua voce voce femminee che alzano tutto di un tono.

I dj set sono affidati a due dei fondatori del festival, Emmanuelle 5 e David Maars, e a quello splendido signore della consolle che è Nekrobot – un altro vero berliner, che sa attraversare tutti i generi delle subculture con la grazia con cui una ballerina sorvola il palcoscenico.

Gott segne diese Stadt, come diceva Tucholsky.

Immagini: Ich bin ein berliner festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *