La vostra Guida per Berlino – online

La vostra guida per Berlino online – tutte le informazioni in italiano per programmare la vostra esplorazione urbana.

Vai alla mappa con tutti consigli di BerlinAndOut per esplorare la città

Berlino è una ed è tante città, e tante esperienze diverse. La vostra guida per Berlino online è costantemente aggiornata, è completamente gratuita e contiene tutte le informazioni necessarie per programmare la vostra vacanza a Berlino.

Come funzionano i mezzi pubblici? Quanto costano? Dove si trovano i musei e le gallerie e i club migliori della città? Ma quanto freddo fa veramente? Dove viveva Bertoldt Brecht e perché si dice che il Kebab viene da Berlino? Se una o tutte queste domande vi appartengono siete nel posto giusto: il punto di partenza del viaggio in tutte le Berlino che volete.

Per conoscerla insieme a noi potete prenotare una visita guidata a Berlino: dal 2009 accompagniamo i visitatori italiani alla scoperta della città, con percorsi legati alla storia, all’arte, all’architettura e alle evoluzioni della cultura contemporanea. [Leggete qui cosa ne pensa chi ci ha provati!]

Navigate di seguito le categorie della vostra guida per Berlino, e se avete qualche curiosità che non è soddisfatta, o suggerimenti per migliorarci: scriveteci!

Qualche informazione per cominciare…

welcome-to-berlin1Fatti e numeri

Berlino è una città molto estesa: 892 Km quadrati (contro i 105 di Parigi, 182 di Milano, 1287 di Roma e 785,6 di New York).

Non è densamente popolata: per ogni chilometro quadrato a Berlino ci sono 3.831 persone, contro le 10.456,2 di New York, 7.163 di Milano e le 20.443 di Parigi. E’ comunque la città più popolosa della Germania, e ben il 14% della sua popolazione è costituito da stranieri, provenienti da 195 Paesi diversi. Insomma, una città davvero cosmopolita.

Territorio e amministrazione

Berlino è una città di pianura, con moltissimo verde, due fiumi, molti canali e una miriade di laghi grandi e piccoli che la circondano. Il paesaggio è ideale per andare in bicicletta o spostarsi a piedi. Ogni quartiere ha almeno un grande parco, e d’estate le possibilità di rilassarsi all’aria aperta sono moltissime.

Dal 1990, quando la Germania fu riunificata, Berlino ne è di nuovo la capitale. Qui hanno sede tutti gli organi di governo tedeschi, le ambasciate, i partiti.

Oltre ad essere la capitale federale, Berlino è anche uno stato federale. È una città-stato suddivisa in 16 distretti, che a loro volta hanno una discreta autonomia. I quartieri di Berlino sono grandi, cittadine nella città. Ognuno di essi ha le sue caratteristiche, le sue attrazioni, il suo “Kiez”, che è la parola con la quale in tedesco si indica il centro, quelle strade e piazze intorno alle quali si concentra la vita pubblica e sociale di un quartiere.

Chi sono i berlinesi?

Guida Berlino - East side Gallery
“Hai imparato cosa voglia dire libertà, non dimenticarlo mai”

Popolazione e cultura

La popolazione di Berlino è molto variegata, si incontrano facce di tutti i tipi a passeggio per i suoi quartieri. Per la sua posizione centrale in Europa, e per il suo rinomato spirito di tolleranza e multiculturalismo, Berlino attrae ogni anno centinaia di persone. Da ogni parte del mondo arrivano qui a studiare, a stabilirsi qui o semplicemente in visita.

La maggior parte degli stranieri che vivono a Berlino viene dalla Turchia (quasi duecentomila), ma anche le comunità polacca, italiana, francese e inglese sono molto numerose.

Berlino ha una vita culturale tra le più attive in Europa. Il multiculturalismo garantisce stimoli provenienti dai cinque continenti, e lo spirito giovane e aperto al cambiamento della città la rende un terreno fertile per lo sviluppo di nuove idee, correnti artistiche e subculture.

Dov’è il cuore di Berlino?

Paesaggio urbano – o “perché tutti dicono che ci vuole una guida per Berlino?”

Berlino è una città con un grande movimento. Ogni giorno arrivano e da dove partono migliaia di persone, che sono qui per lavoro, di passaggio, o in vacanza.

Visitare Berlino offre spunti di tutti i tipi e per tutti i gusti: il paesaggio urbano è dei più diversificati, a Berlino si trovano esempi di moltissimi stili architettonici, impianti urbanistici e tipologie di abitazione. Ci sono inoltre le architetture pubbliche e i progetti casa dei berlinesi. Le vecchie fabbriche convertite in spazi creativi. Una miriade di memoriali e le opere degli artisti di strada più importanti del mondo.

Un centro città vero e proprio non esiste, Berlino è un sistema di nodi interconnessi, e la sua zona centrale è a sua volta un agglomerato di snodi importanti.

Visitare Berlino è un viaggio trasversale tra centinaia di mondi, dove il presente è in eterno dialogo con i secoli passati. Si creano così contrasti forti e molto belli, che portano impresse le vicende degli ultimi settant’anni. Nel 1945 Berlino era completamente distrutta dalle bombe, successivamente fu divisa tra est e ovest. Le due metà della città si svilupparono in modo molto diverso, sia prima che dopo la costruzione del Muro, che divise fisicamente la città dal 1961 all”89.

Guida per Berlino_1945
Berlino nel 1945 – foto: web
Guida per Berlino 1990
Berlino nel 1990 – foto: web

Berlino Oggi

Ecco allora che i grandi spazi vuoti che si incontrano a Berlino, e gli edifici contemporanei circondati da case antiche, assumono un significato tutto particolare. Sono “buchi” lasciati dalla storia, che la Germania di oggi riempie generalmente con gusto, creando composizioni armoniche – sebbene costruite su contrasti, che descrivono l’identità frammentata e profonda della città.

Anche le meraviglie del passato hanno una grande importanza per Berlino. I suoi musei raccolgono collezioni archeologiche e artistiche di ogni epoca, e di pregio inestimabile.

Migliaia di gallerie e spazi espositivi per l’arte contemporanea hanno aperto negli ultimi venticinque anni. La musica è ovunque, dalle due opere all’orchestra filarmonica ad ogni locale di Berlino, dove si trovano tutti i giorni concerti di ogni, davvero ogni genere. Centinaia di teatri permettono di assistere a rappresentazioni di ogni tipo, tra prosa, varietà, cabaret, performance, installazioni urbane, letture. E poi ci sono monumenti, archivi e fondazioni: senza timore di esagerare si può ben dire che Berlino offra proprio tutto, tanto al residente quanto al visitatore.

E se avete paura di perdervi, la vostra guida per Berlino è qui apposta! Consultate la nostra guida per Berlino online oppure scriveteci per prenotare una visita guidata o avere informazioni!

2 thoughts on “La vostra Guida per Berlino – online

  1. Ciao! quest’oggi ho prenotato per visitare Berlino e desideravo chiederti alcune informazioni che dal web non riesco a recepire. Io sono studentessa universitaria (24 aa), mentre il mio fidanzato no (27aa), e staremo 4 giorni e mezzo: dal 3 all’8 gennaio. Desideravo dunque chiedere quale potesse esser il modo migliore per risparmiare per la visita dei Musei e i trasporti per entrambe i nostri casi. A me che sono studente conviene fare la Welcome Card? oppure è meglio fare solo il biglietto per i trasporti? Inoltre, mi è sembrato di capire che i musei dell’Isola dei Musei hanno un biglietto a sè rispetto alla Welcome Card, giusto? Quale è il biglietto comprendente più attrazioni e conveniente?
    Grazie mille!

    1. Ciao Benedetta,
      Per voi la soluzione più economica per viaggiare sui mezzi pubblici è l’acquisto di un settimanale, che sabato e domenica vale per due, e per gli altri giorni di un biglietto giornaliero al giorno per la seconda persona. Per i giorni dell’arrivo e della partenza vi servirà il biglietto ABC (l’aeroporto di Schönefeld è in zona C), mentre per gli altri giorni potrete fare il biglietto AB.
      La Welcome Card e la Citytour Card convengono solo se visitate almeno tre delle attrazioni che propongono, che trovi elencate ai link sopra. Solo la welcome card isola dei musei, che esiste solo nella versione 72 ore, copre anche i musei, ma solo quelli dell’isola dei musei. Non vi conviene perché dovreste comunque acquistare i biglietti dei mezzi per gli altri giorni.
      Per i musei vi consiglio il Museumspass, costa 245 euro intero e 12 ridotto: tu puoi acquistarlo ridotto esibendo una tessera universitaria valida per l’anno in corso.
      Buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *