Gemäldegalerie

 La pinacoteca di Berlino

Amor Vincit, Caravaggio 1602-03
Amor Vincit, Caravaggio 1602-03

Situata nel Kulturforum, in un elegante edificio firmato Hilmer&Sattler (1998), la Gemäldegalerie raccoglie una delle più importanti collezioni europee di pittura dal XIII al XVIII secolo. Tra i suoi tesori spiccano la sezione italiana (con opere di Raffaello, Tiziano, Caravaggio) e quella fiamminga (dai “Primitivi” fino a Vermeer, Rubens e Rembrandt).

La Pinacoteca offre l’occasione di ammirare la storia della pittura europea nelle sue evoluzioni stilistiche e formali. All’interno di spazi luminosi e quieti, le opere sono organizzate secondo la loro storia e geografia, in modo da facilitare il visitatore nel suo viaggio di scoperta. Dagli ori tardo medioevali veniamo accompagnati alle divertenti frivolezze settecentesche.

Data la vastità dell’offerta espositiva (la galleria ospita  all’incirca 1.200 opere) e la varietà di generi, stili e modelli di racconto, abbiamo organizzato la visitaguidata alla Gemäldegalerie in visite tematiche. Il visitatore potrà ammirare i grandi capolavori e scoprire anche le minuzie e le curiosità della collezione, lette e commentate insieme alla guida che lo accompagnerà in un percorso specifico nei labirinti della storia e dell’arte europei.

Gemäldegalerie
Donna con collana di perle, Vermeer 1664

Non per Dio, ma per l’uomo” – da Giotto a Vermeer –

Partendo dalle opere tardo-medioevali analizzeremo l’emergere della componente umanistica all’interno della pittura europea. Dalla ritrattistica rinascimentale fino alla pittura borghese fiamminga, dove gli interni domestici e la vita quotidiana di prendono il posto un tempo riservato a Madonne ed Angeli.

Vedrete opere di Giotto, Masaccio, Raffaello, Botticelli, Mantegna, Bellini, Van Eyck, Duerer, Holbein, Vermeer.

 

 

Gemäldegalerie
San Sebastiano, George de La Tour 1649

I Maestri della Luce” – Da Van Eyck a Rembrandt –

Definitivamente emancipata dalla componente religiosa, la pittura europea non scopre solo una moltitudine di temi (dalla mitologia classica alla vita quotidiana) ma anche una straordinaria e felice libertà esecutiva. L’artista esplora la tecnica pittorica nelle sue specifiche componenti: forme, luci e materia. Gli scambi commerciali tra Fiandre e Italia, e il formarsi delle collezioni private borghesi, consentono agli artisti di scoprire tecniche e modelli narrativi nuovi, mescolarli con i propri per arrivare alla grande fioritura della pittura seicentesca.

Vedrete opere di Van Eyck, Vermeer, Rubens, Rembrandt, Tiziano, La Tour e Caravaggio.

 

Gemäldegalerie
Ritratto di fanciulla, Petrus Christus 1470

“La Donna S-oggetto” 

Se le donne  pittrici sono riuscite ad affermarsi solo con estrema difficoltà, le modelle sono state invece tra le protagoniste indiscusse della storia dell’arte. Madonne, Veneri, Cortigiane, Casalinghe, Damine e Streghe… Attraverseremo la galleria scoprendo in quali modi gli artisti del passato abbiano descritto la figura femminile, dal tardo Medioevo fino al Settecento. Ci soffermeremo anche laddove a tenere il pennello era una mano di signora.

Vedrete opere di Botticelli, Cranach il Vecchio, Petrus Christus, Sofonisba Anguissola, Correggio, Rubens, Rembrandt.

 

É possibile concordare con la guida altri percorsi previa comunicazione anticipata.

Durata consigliata: 1 ora e mezza.

Al termine della visita guidata è sempre possibile trattenersi all’interno del Museo, compatibilmente con gli orari di chiusura.

Ammissione:

1 – La Gemäldegalerie, come tutti i musei statali di Berlino, applica una severa regola di ammissione per i gruppi. Il numero massimo è di 25 persone

2 – Per l’ammissione di gruppi numerosi la Gemäldegalerie richiede una prenotazione anticipata, almeno 14 giorni prima. È sempre possibile indicare una preferenza di orario. Generalmente riusciamo a rispettarla, in ragione delle richieste pervenute.

Prenota adesso

BerlinAndOut si occuperà per voi della prenotazione del Museo e del disbrigo di tutte le formalità di accesso. Sarà nostro piacere aiutarvi ad alleggerire il carico organizzativo della vostra visita in città. Per i grandi gruppi non possiamo tuttavia garantire l’accesso al Museo in caso di richieste pervenute oltre il termine indicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *