Estensione del Dominio della Lotta, in mostra alla Neue Nationalgalerie l’arte degli anni 1968-2000

Una mostra dura e nient’affatto prolissa, dove le opere sono organizzate non in modo cronologico ma tematico (ad esempio “Soldati”, “Macchine pittoriche”, “Pene e Vagina”…) in modo da favorire l’innesco di confronti e connessioni complesse tra autori anziché la solita narrazione lineare e manualistica. Sono piuttosto gli eventi delle cronache (il crollo del Muro di Berlino, la fondazione di Microsoft, la Guerra del Golfo) a ricostruire la rete temporale che dal 1968 al 2000 accompagna, sostiene e avvolge la produzione artistica occidentale.